UN CRASH DI BITCOIN A $8.7K PROBABILMENTE SE IL PREZZO ROMPE QUESTO LIVELLO CHIAVE

Bitcoin sta affrontando un notevole rischio di caduta verso gli 8.700 dollari nel caso in cui il suo prezzo dovesse rompere un livello critico di supporto.

I frattali precedenti indicano che la rottura al di sotto della cosiddetta media mobile esponenziale di 20 settimane (fino a 20 WMA) tende a spingere il prezzo verso la media mobile semplice di 50 settimane (o 50 WMA). Questo è valido quando il 20-WMA commercia al di sopra del 50-WMA, rappresentando così un mercato toro.

Una brusca correzione in BTC/USD alla fine della scorsa settimana ha spinto la coppia verso il 20-WMA. Lì, il sentimento di vendita si è calmato, inducendo BTC/USD a tentare un ritiro in seguito. Ciò ha mostrato che i daytrader stavano guardando la ‚Green Wave‘ come loro livello di supporto.

SUPPORTO BITCOIN

Entrando nella nuova settimana, BTC/USD sta facendo nuovi tentativi per scendere sotto i 20 WMA, che si avvicina ai 10.000 dollari. Si tratta anche di una soglia di prezzo psicologico, un livello che definisce il pregiudizio a breve termine del mercato Bitcoin Era. Domenica, gli orsi sono scesi brevemente sotto i 10.000 dollari, solo per incontrare una risposta rialzista più alta vicino ai 9.800 dollari. Ne è seguita una correzione al rialzo.

Un giorno dopo, che è oggi, il secondo tentativo di Bitcoin di rompere $10K, o 20-WMA, al lato negativo riflette un sentimento di acquisto più debole vicino ai $10.350. Nella migliore delle ipotesi, la crittovaluta potrebbe consolidarsi all’interno del range di negoziazione di 350 dollari nelle prossime sessioni. Tuttavia, i rischi reali appaiono se 20-WMA non riesce a comportarsi come supporto.

L’Onda Verde lo ha fatto nel 2017. Dopo un forte rialzo verso i 20.000 dollari, BTC/USD ha successivamente tentato di mantenere il suo bias super rialzista al di sopra di 20-WMA. Tuttavia, scivolando al di sotto di esso ha esteso il movimento al ribasso della coppia verso la successiva ‚Blue Wave‘, la 50-WMA.

Lo stesso è accaduto dopo il rally dei prezzi del 2019 a quasi 14.000 dollari. BTC/USD ha ripercorso e trovato supporto a 20-WMA, solo per ripartire ulteriormente verso il 50-WMA. Nel marzo 2020, tuttavia, la soglia di prezzo della Blue Wave è stata invalidata, soprattutto a causa del crollo del mercato globale indotto dalla COVID.

La Bitcoin appare in una configurazione simile fin da ora. La cripto-valuta aveva raggiunto un picco annuale di quasi 10.500 dollari prima di scendere verso i 20 WMA. Ora si trova vicino all’Onda Verde, con il rischio di continuare a scendere ancora più in basso. Nel frattempo, la 50-WMA si trova vicino a 8.750 dollari.

FONDAMENTALI

L’unica cosa che separa i vecchi frattali dallo scenario attuale è la politica monetaria ultra-libera delle banche centrali.

I timori di un dollaro più debole, di tassi d’interesse più bassi e di un’inflazione più elevata mantengono le offerte Bitcoin più alte. Ciò è dovuto al fatto che la criptovaluta è più scarsa del fiat, e quindi, secondo molti, serve da copertura contro il grande deprezzamento del dollaro.

Gli investitori professionali dovrebbero sentirsi sicuri quando si parla di #Bitcoin. Ma che senso ha la valutazione di $BTC? Il nostro ultimo rapporto esplora interessanti metriche intorno alle dinamiche della domanda e dell’offerta di Bitcoin. Scaricalo qui: – Scala di grigi (@Grayscale) 4 settembre 2020

„La Federal Reserve sta attualmente stampando più e più velocemente che mai“, ha dichiarato la società d’investimento Grayscale nel suo rapporto di agosto, aggiungendo che „mentre il dollaro USA rimane strutturalmente forte rispetto alle altre valute, le misure di [quantitative easing] in corso hanno attirato l’attenzione degli investitori che possono essere diffidenti nei confronti dell’inflazione monetaria“.

BTC/USD era scambiato a 10.138 dollari al momento di questa scrittura, in calo dell’1,19 per cento durante la prima sessione di lunedì.